isolanti-styrodur05

Isolamento di ponti termici

Il ponte termico è quella zona locale limitata dell’involucro edilizio che rappresenta una densità di flusso termico maggiore rispetto agli elementi costruttivi adiacenti. Queste zone possono essere rappresentate ad esempio, da elementi in calcestruzzo della muratura e solette passanti, architravi di porte e finestre, tiranti di ancoraggio, pilastri di rinforzo, sporgenze o zoccoli di scantinati. Per questa ragione possono dividersi in ponti termici costruttivi e ponti termici prodotti dai materiali.

Una maggiore dispersione di calore aumenta il fabbisogno energetico per il riscaldamento dell’edificio e, a causa della maggiore dispersione di calore nella zona dei ponti termici sulla superficie perimetrale dell’elemento strutturale, si registrano temperature superficiali più basse. Questa situazione può comportare la formazione di condensa e di muffa e di conseguenza non si possono escludere eventuali effetti negativi sulla salute degli abitanti.

E’ assolutamente necessario evitare i ponti termici, non solo per ragioni energetiche ma anche igieniche e sanitarie.
Gli elementi in calcestruzzo integrati nei muri, come ad esempio soffitti in cemento armato o balconi sporgenti, generano ponti termici che si possono isolare in modo efficace con Styrodur®.
Grazie alla sua superficie goffrata (a nido d’ape), Styrodur® 2800 C è particolarmente adatto per essere intonacato. I pannelli isolanti possono essere inseriti direttamente nell’armatura oppure incollati successivamente.

Prodotti consigliati:

STYRODUR®, IL PANNELLO TERMOISOLANTE SICURO E FORTE

Non esitare a contattarci per ricevere ulteriori informazioni su Styrodur®. La distribuzione dei pannelli Styrodur® è estesa su tutto il territorio nazionale.