STYROFOND

il sistema integrato per l’isolamento degli ambienti interrati

Styrofond-1

STYROFOND

costruzioni protette dall’acqua, termicamente isolate e aerate fin dalle fondazioni

Styrofond-2

STYROFOND rappresenta la soluzione completa per proteggere e isolare, dall’esterno, le pareti dei locali interrati. Il sistema è composto da una lastra isolante STYRODUR® 2800 CNL (aeration rifling) accoppiata a una membrana alveolare impermeabile con spessore da 8 mm e da un geotessuto drenante “Typar DuPont®”. Styrofond è un sistema facile e veloce da installare, per un autentico isolamento dei muri fin dalle fondazioni.

STYROFOND permette di:

  • ISOLARE TERMICAMENTE i locali interrati;
  • DRENARE L’ACQUA meteorica evitando che questa possa arrivare a contatto con i muri interrati;
  • CREARE AERAZIONE tra il pannello coibente e la parete controterra in modo da permettere ai muri interrati di traspirare anche dal lato esterno.

DIMENSIONI OTTIMALI – Styrofond ha le dimensioni ideali per essere applicato a incastro per tutta l’altezza della parete, senza giunzioni orizzontali. La posa in opera dei pannelli è semplice e veloce e il lavoro ultimato risulta tecnicamente a regola d’arte.

TUBO DRENANTE EFFICIENTE – Styrofond è dotato di un prolungamento del geotessuto in modo da poter avvolgere il tubo drenante riparandolo da possibili infiltrazioni di terriccio che
potrebbero intasarlo.

BENESSERE DEI LOCALI INTERRATI – Styrofond rende semplice e sicuro riqualificare i locali interrati. Grazie all’isolamento termico unito all’aerazione, Styrofond evita la formazione
di muffe e di cattivi odori provocati dall’umidità che altrimenti si forma sulle murature controterra non isolate e non aerate.

STYROFOND consente di ottenere le migliori condizioni di abitabilità
e di benessere nei locali interrati.

L’APPLICAZIONE DI STYROFOND

Styrofond-3 bis

I pannelli STYROFOND vengono applicati facilmente accostandoli tra loro. L’apposita battentatura maschio-femmina elimina i ponti termici e rende la parete complanare. STYROFOND sarà appoggiato alla base sullo zoccolo di fondazione e fissato alla parete con uso di BITUSTICK.

Il fissaggio è meramente provvisorio poiché sarà poi il terreno a sostenere i pannelli STYROFOND.

Styrofond-14

INTEGRAZIONE CON SISTEMI A BOCCA DI LUPO

Le bocche di lupo prefabbricate possono essere appoggiate direttamente sopra STYROFOND e fissate meccanicamente.
STYROFOND dovrà rivestire l’intera superficie del muro all’interno della bocca di lupo.

1 – AERAZIONE DEI MURI INTERRATI

Dettaglio della chiusura superiore di STYROFOND: la cimosa superiore in membrana alveolare con geotessuto va a coprire la parte superiore del pannello Styrodur®. È fissata meccanicamente contro il muro verticale, protetta dal profilo di chiusura, fissato con chiodi. In questo modo si evita l’infiltrazione di acqua tra la parete e il pannello Styrodur®. Il profilo è fissato 5 mm sopra il bordo superiore della membrana, a completamento del sistema di aerazione del muro realizzato con le scanalature verticali presenti sul retro del pannello Styrodur®.

Styrofond-12
Styrofond-11

2 – SISTEMA DI DRENAGGIO

Dettaglio della superficie drenante creata dalla membrana alveolare in HDPE di 8 mm di spessore, rivestita con un geotessuto DuPont®.

3-  PERFETTA INTEGRAZIONE CON ISOLAMENTO A CAPPOTTO

STYROFOND è studiato per essere raccordato in modo facile e sicuro con il cappotto esterno dell’edificio, così da creare continuità dell’isolamento termico, riducendo in questo modo
i ponti termici.

Styrofond-5
Styrofond-6

4 – FISSAGGIO DI STYROFOND ALLA PARETE

Sul retro dei pannelli STYROFOND si applica un incollaggio a punti con BITUSTICK, schiume, ecc. I pannelli vanno poi semplicemente posizionati sull’appoggio delle fondazioni e incastrati tra di loro con la battentatura maschio-femmina. Il sistema STYROFOND sarà poi sostenuto dalla terra di riempimento.

5 – SIGILLATURA DEI PANNELLI

La giunzione verticale tra i pannelli STYROFOND va sigillata con il nastro “TEFOND TAPE”, per impedire infiltrazioni di terreno che poi nel tempo andrebbero ad intasare il tubo drenante.

Styrofond-8
Styrofond-9

6 – PROTEZIONE DEL TUBO DRENANTE

Anche l’appendice solo in geotessuto drenante va sigillata con “STYROFOND TAPE” prima di rivestire, con questa il tubo drenante.

7 – EFFICACE SISTEMA DI SCARICO DELL’ACQUA

In fase di getto si crea un appoggio di almeno 5 cm alla quota dell’estradosso del solaio su cui appoggiare STYROFOND.
Il tubo di raccolta dell’acqua drenata va alloggiato su una base di terreno predisposta a circa 15 cm dall’appoggio del pannello. Il tubo poggerà quindi sulla cimosa inferiore e sarà ricoperto con il geotessuto drenante “Typar DuPont®” predisposto alla base del pannello STYROFOND.

La giunzione verticale tra i pannelli STYROFOND va sigillata con il nastro “TEFOND TAPE”, per impedire infiltrazioni di terreno che poi nel tempo andrebbero ad intasare il tubo drenante.

Styrofond-7
Styrofond-10

DETTAGLI DI POSA PER GLI ANGOLI

Angolo esterno: si termina la parete tagliando il pannello STYROFOND (rif.A) e facendolo sporgere dal muro di 6 cm. Si inizia la parete seguente con un pannello intero (rif.B) accostandolo al pannello A. L’angolo va infine protetto con 2 fasce di nastro STYROFOND TAPE applicate come in figura. Angolo interno: tagliare il maschio dal pannello isolante e accostare il pannello (rif.C) alla parete. Da questo pannello, eliminare 6 cm di membrana drenante. Accostare quindi il pannello D al pannello C in corrispondenza dell’area da dove è stata tolta la membrana
drenante. Sigillare infine i teli drenanti con STYRODUR TAPE.

STYROFOND è un pannello preassemblato pronto all’uso

Pannello in Styrodur 2800 CNL (aeration rifling) a pelle liscia, dello spessore di 50 mm, con λ = 0,034 W/mK e RD = 1,45 m2K/W, che garantisce ottime prestazioni coibenti, un’elevata resistenza
alla compressione, un trascurabile assorbimento d’acqua e stabilità dimensionale in tutte le condizioni termoigrometriche. I pannelli di XPS (fig.3) sono dotati di battentatura maschio-femmina per un
perfetto incastro laterale che migliora la stabilità e le prestazioni termiche del sistema. Inoltre, sul lato da appoggiare alla parete, questi pannelli presentano delle scanalature disposte in senso
verticale che rendono possibile l’aerazione dei muri interrati anche dall’esterno, eliminando così l’umidità e le condense che altrimenti verrebbero smaltiti tutti all’interno dei locali, rendendoli insalubri.

Membrana microalveolare in HDPE con spessore di 8 mm che offre una capacità di drenaggio verticale di 3,5 l/m·s; lo strato drenante ha un’elevata resistenza alla compressione (400 kPa) accoppiato con un geotessuto “Typar DuPont®” che permette il passaggio dell’acqua ma impedisce quello del terriccio.

La membrana microalveolare con geotessuto sporge verticalmente rispetto al pannello di Styrofond:
in alto, di 15 cm, per favorire la chiusura superiore con TEFOND PROFILE o per il raccordo con l’eventuale cappotto esterno dell’edificio;
in basso, di 20 cm, per raccordo al tubo di drenaggio

Alla base di STYROFOND è applicato un ulteriore geotessuto drenante di altezza 60 cm e larghezza 65 cm per raccordare il pannello al tubo di drenaggio ed avvolgere il tubo, evitando così che questo si possa intasare nel tempo.

STYROFOND è disponibile nelle dimensioni standard:
• larghezza 60 cm
• due altezze 160 – 280 cm
• spessore 5 cm

 

NB: per particolari esigenze STYROFOND è disponibile su richiesta anche in spessori da 5 a 10 cm e ad altezze secondo progetto.

ACCESSORI

Il sistema STYROFOND è competo di tutti gli accessori:
• STYROFOND TAPE, nastro per la sigillatura verticale della giunzione tra i geotessuti;
• STYROFOND PROFILE, profilo in HDPE di chiusura superiore.
• BITUSTICK, collante bituminoso per il fissaggio.

Senza-titolo-2

Styrofond batte il sistema tradizionale per isolare le fondazioni, una sola applicazione al posto di tre. 

TRADIZIONALE

APPLICAZIONE GUAINA BITUMINOSA
+
INCOLLAGGIO PANNELLO ISOLANTE
+
APPLICAZIONE DI UNA MEMBRANA
ALVEOLARE CON GEOTESSUTO

NUOVO STYROFOND

Unica Applicazione

Vantaggi STYROFOND

Veloce

Sicuro

Preciso

Aerante

Perfetto

Economico

STYROFOND SYSTEM

Un sistema completo per l’isolamento e il drenaggio per assicurare benessere abitativo ai locali interrati

Styrofond-2

STYROFOND SYSTEM

un sistema integrato per le fondazioni ed edifici interrati

Grazie alla sviluppo dei prodotti e alla continua ricerca di sistemi integrati, FI·VE è in grado di offrire una soluzione completa che permette di proteggere totalmente l’edificio sin dalle fondazioni.
Utilizzando, oltre a STYROFOND per la parte esterna, materiali come STYRODUR® 2500 C per l’isolamento del solaio controterra e TEFOND PLUS per l’isolamento dall’umidità e per la
protezione dai gas Radon, le fondazioni dell’edificio diventano completamente protette.

Styrofond-20

VANTAGGI STYROFOND SYSTEM

  1. STYROFOND, grazie alla giunzione meccanica fra i pannelli e il sistema di sormonti autoadesivi brevettati, garantisce la realizzazione di superfici impermeabili, anche di grandi dimensioni.
  2. Utilizzando TEFOND PLUS nella realizzazione di solette in cemento direttamente a contatto con il terreno, si ottiene un piano di lavoro perfettamente impermeabilizzato e pulito che impedisce la risalita dell’acqua, dell’umidità ed equalizza la pressione del vapore.
  3. TEFOND PLUS crea una totale barriera contro la risalita del gas radon dal terreno che altrimenti si canalizzerebbe all’interno dei locali interrati, rendendoli pericolosamente insalubri.
  4. TEFOND PLUS, appoggiato direttamente sul terreno diventa un cassero a perdere, rendendo la base del solaio omogenea. Questo vantaggio migliora le prestazioni meccaniche del solaio e riduce i consumi di calcestruzzo di almeno il 20%.
  5. STYROFOND resiste anche alla trazione creata dall’assestamento dei materiali di riempimento

con TEFOND PLUS

senza TEFOND PLUS