Isolamento di pilastri e travi in cassero

Per oggetti edilizi realizzati con il procedimento costruttivo a gabbia, in cui il sistema statico verticale è costituito da pilastri, lo scheletro portante deve garantire la sicurezza statica della struttura edilizia e contribuisce a delimitare e classificare lo spazio.

Questa tecnica costruttiva è identificata da una intelaiatura, i futuri pilastri, che conterrà il getto del calcestruzzo. Il sistema a cassero ha la funzione di far assumere al calcestruzzo forma e di indurirsi affinché possa raggiungere determinate caratteristiche meccaniche che gli consentiranno di sostenere e ingabbiare il peso dell’edificio.

Le strutture costruite in calcestruzzo, come i pilastri e i solai, hanno bisogno di molto tempo per avere la capacità di sostenere i carichi stabiliti. Vi è una prima fase dove il materiale acquisisce una forma solida, e una seconda fase detta che dura 28 giorni dove il materiale si indurisce.  

I pannelli isolanti nella struttura a cassero

I pannelli isolanti vengono inseriti all’interno del cassero di contenimento, ovvero la struttura che andrà a contenere la gettata del calcestruzzo. Questa particolare tecnica edilizia ha  la funzione di far rimanere i pannelli legati alla struttura portante. I pannelli isolanti usati nella costruzione di travi e pilastri a cassero sono predisposti con delle finiture superfici goffrate o ruvide allo scopo di poter legare al meglio con il calcestruzzo e con la rifinitura esterna. Ovvia la presenza di una rete di armatura al fine di evitare cavillature sulla finitura esterna.

Eliminare il problema dei ponti termici

Il problema dei ponti termici con l’isolamento posto all’interno del cassero si elimina dai pilastri, che altrimenti sarebbero interessati da umidità, con una forte probabilità di formazione di muffe.

Ma cosa sono esattamente i ponti termici?

Sono dei punti critici di costruzione, in prossimità dei quali, a causa della diversa conduttività, si hanno dei punti freddi, con alte probabilità di condensa interna.

In sostanza, incontrando una zona a temperatura molto più bassa, l’umidità si trasforma in acqua e sulle pareti si vanno a depositare delle gocce d’acqua che nel tempo sviluppano muffe. Quest’ultime sono molto dannose per la salute, soprattutto dei bambini, e vanno ad intaccare in modo negativo la struttura dell’edificio, compromettendone la struttura o in modo irreparabile, o con costi d’intervento molto elevati.

I pannelli isolanti giusti per risolvere il problema dei ponti termici

I pannelli isolanti devono avere delle finiture superficiali specifiche per l’isolamento termico di travi e pilastri in cassero. Per questa applicazione consigliamo pannelli isolanti che con le loro finiture superficiali migliorano l’adesione dei rasanti da applicare.

Styrodur® 2800 C è l’isolante termico di colore verde realizzato in polistirene espanso estruso XPS, prodotto in unico strato, con pelle superficiale goffrata sui due lati e con bordi a spigolo vivo. Adatto alle applicazioni che vanno in combinazione con calcestruzzo, intonaco ed altri rivestimenti che una buona resistenza a compressione, un basso assorbimento di acqua e un ottimo isolamento termico

Styrodur

About Styrodur

Styrodur® è un marchio registrato da BASF SE
© 2018 Fi-ve Impianti isolanti - powered by Più Internet srl - Privacy Policy - Info legali