Legge di Bilancio 2018, segnali positivi per l’edilizia

Dalla Legge di Bilancio 2018 sono arrivate conferme positive per il campo energetico. Si mantengono così inalterate le prospettive di fiducia per il settore edilizio.
Dopo l’iter burocratico di approvazione, la Legge del Bilancio 2018 è definita nei suoi dettagli.
Le detrazioni fiscali per gli interventi di efficientamento energetico, subiscono una lieve contrazione dal 65% al 50% sulle spese sostenute:

  • per la schermature delle caldaie a condensazione a partire dalla classe A;
  • per impianti di climatizzazione che sono alimentati da biomasse combustibili.
  • per il rifacimento dei serramenti;

Gli altri bonus edilizi per l’anno corrente saranno:

  • Bonus mobili ed elettrodomestici. L’acquisto di quest’ultimi avrà una detrazione del 50 se hanno una classe non inferiore ad A+, per i forni A (la detrazione spetta solo in riferimento agli interventi di ristrutturazione iniziati a decorrere dal 1° gennaio 2017).
  • Bonus Verde. È stata prevista una detrazione del 36% nel limite massimo di 5 mila euro per gli interventi di sistemazione a verde.
  • Contratti a canone concordato. Prorogata per altri due anni (2018 e 2019) la cedolare secca con aliquota al 10%.
  • Detrazione canoni di locazione studenti universitari fuori sede. Per gli studenti residenti in zone montane o disagiate scende per il requisito della distanza, si intende rispettato anche all’interno della stessa provincia ed è ridotto a 50 km.
  • Case popolari. Gli Istituti autonomi per le Case popolari possono beneficiare di tutte le detrazioni per gli interventi di riqualificazione energetica.
  • Rischio sismico e risparmio energetico parti condominiali. Spetta una detrazione maggiorata dell’80%, se gli interventi determinano il passaggio a una classe di rischio inferiore, o dell’85% se gli interventi determinano il passaggio a due classi di rischio inferiori.
  • Detrazione risparmio energetico biomasse combustibili. Per queste è prevista una detrazione del 50% per le spese sostenute nel 2018 per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a un valore massimo della detrazione di 30mila euro.
  • La detrazione del 65% per il risparmio energetico. La detrazione è ridotta al 50% per le spese relative all’acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto. Resta al 65% per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, o con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, o per le spese sostenute per l’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione.
Styrodur

About Styrodur

Styrodur® è un marchio registrato da BASF SE
© 2018 Fi-ve Impianti isolanti - powered by Più Internet srl - Privacy Policy - Info legali