Come isolare un pavimento radiante e perché?

Cos’è il pavimento radiante?

Analizzeremo le proprietà del pavimento radiante e il perché questa tecnica di pavimentazione ha la necessità di un isolamento più accurata dalle altre tipologie di pavimentazione. Il pavimento radiante si sta diffondendo in maniera veloce, le sue caratteristiche e i suoi vantaggi sono riconosciuti ampiamente dal mercato, permettendone il successo.

Com’è composto un pavimento radiante? Anzitutto, viene così denominato perché è formato da particolari tubi termoregolati i quali irradiano il calore verso il rivestimento del pavimento, e successivamente in modo uniformare verso l’ambiente: I tubi sono posti ad una precisa profondità dalla parte calpestabile del pavimento, in relazione all’altezza della stanza e dalla tipologia di pavimento, se residenziale o industriale; a contatto con il massetto viene posto uno strato di isolante, indispensabile per evitare dispersioni termiche, il sistema di tubi è collegato ad un collettore che mette in circolo un liquido termovettore.

L’importanza del pavimento radiante

Sebbene sia un’invenzione recente, il pavimento radiante ha avuto una diffusione e un successo non indifferente; ciò probabilmente è dovuto ad una serie di benefici che lo rendono un’ innovazione tecnologica adatta al largo consumo.
Il pavimento radiante permette un risparmio energetico non indifferente, si parla del 10 o 15% di consumi in meno rispetto al riscaldamento tradizionale, svolge una duplice funzione di elemento per il riscaldamento e raffreddamento dell’abitazione. Nei mesi estivi può essere immersa all’interno dei tubi dell’acqua refrigerata per raffreddare gli ambienti. Tra i vantaggi di questa applicazione vi è il fatto che non necessita di opere di manutenzione poiché i cavi sono inglobati nel pavimento. Un ultimo vantaggio, ma non meno importante è il benessere che questo sistema da a chi vive gli ambienti, il pavimento radiante, infatti, riesce a mantenere costante la temperatura all’interno di tutta la casa, evitando zone non climatizzate, assicurando così un comfort ed un benessere maggiori.

 

Perché isolare il pavimento radiante

L’isolamento del pavimento radiante è di estrema importanza, sia per quanto riguarda la funzione di riscaldamento e sia per quella di raffreddamento: in assenza di pannelli isolanti al di sotto dei tubi la dispersione termica, e non si riuscirebbe ad ottenere la temperatura ideale. Isolare pareti, tetti e pavimenti all’interno di una casa è necessario in ogni situazione, lo è in maniera più evidente se si parla di pavimento radiante poiché in questo caso la dispersione sarebbe maggiore e le perdite in termini economici notevoli.

Come isolare questo tipo di pavimento

Come si può allora isolare in maniera efficace un pavimento radiante? Di norma la posa in opera di un pavimento di questo tipo prevede l’immissione di pannelli isolanti specifici, bisogna valutare i diversi tipi di isolante e capire quale prodotto ha maggior efficienza. E’ preferibile utilizzare dei pannelli in polistirene espanso estruso che presentano delle bolle d’aria all’interno, utili per un buon isolamento. Styrodur ha inserito sul mercato diversi prodotti tra i quali il pannello isolante Styrodur 3035 CNE, questo particolare pennello non contiene CFC, HCFC E HCF, è disponibile in diverse dimensioni, per quanto riguarda le specifiche tecniche ha un assorbimento di umidità per diffusione e condensazione secondo la UNI EN 12088 < 3% in volume, un assorbimento d’acqua conseguente alla prova gelo-disgelo secondo la UNI EN 12091 ≤ 1% in volume ed un alto fattore di resistenza al passaggio del vapore acqueo, inoltre il suo utilizzo è indicato per isolamento perimetrale contro terra, per l’isolamento termico di platee di fondazione e per l’isolamento di pareti civili ed industriali e di pavimenti di celle frigorifere. Scopri di più su Styrodur 3035 CNE.

Styrodur

About Styrodur

Styrodur® è un marchio registrato da BASF SE
© 2018 Fi-ve Impianti isolanti - powered by Più Internet srl - Privacy Policy - Info legali