IL PESO DELLA STRATEGIA EDILIZIA ED ENERGETICA CINESE

Il paese che sfrutta di più il carbone punta sul fotovoltaico. La Cina è il paese più popoloso al mondo con quasi 1,4 miliardi di abitanti. Questo forte peso gli dà la capacità di influenzare il resto del mondo. Dal punto di vista ambientale, contaminando gli altri paesi con l’inquinamento, tecnologicamente, con i nuovi know how implementati.
In un primo momento, il rapido processo d’industrializzazione ha fatto sì che il paese subisse un’evoluzione non sostenibile. Ma la Cina sta cambiato approccio e strategia, e negli ultimi anni sta puntando su un’economia basata su un mix energetico concretamente più pulito.

Edilizia

Il processo di urbanizzazione in una quarantina di anni ha completamente stravolto il paese. Alla fine degli anni settanta solo il 20% della popolazione, circa 170 milioni di persone, viveva in città, nel 2016 questa quota è salita al 56% (770 milioni). La Cina si è trovata ad ospitare 600 milioni di persone in più all’interno delle sua città. Uno sforzo edilizio incredibile. Come mai prima nella storia del mondo sono state messe in piedi abitazioni, infrastrutture, servizi di ogni tipo, attività produttive, in un intervallo molto breve.
La Cina è piena di contraddizioni, è il paese che per scopi energetici sfrutta più di chiunque altro il carbone e che allo stesso tempo sta investendo di più sul fotovoltaico. E i suoi ritmi di crescita la porteranno presto ad avere il primato d’importazione del petrolio.
Purtroppo anche dal punto di vista edilizio la Cina mostra delle contraddizioni: sono state costruite vere e proprie città green, l’impianto solare più grande al mondo, e sono state, in breve tempo, innalzate metropoli tecnologicamente avanzate. Allo stesso tempo sono state fondate anche città fantasma in grado di ospitare più di 100.000 abitanti, oggi totalmente deserte.

Futuro

L’economia Cinese continuerà a crescere (in media del 4,5% annuo), il più alto tasso di miglioramento previsto in tutto il mondo nelle proiezioni fino al 2040. Anche dal punto di vista dei consumi la Cina è prevista in forte crescita. Il consumo pro-capite crescerà del 25% fino al 2040, superando quello dell’Unione Europea. Il governo di Pechino, su questo non ci sono dubbi, continuerà a influenzare in modo profondo e determinante l’evoluzione del mix delle risorse utilizzate nel nostro Pianeta per produrre energia.

Styrodur

About Styrodur

Styrodur® è un marchio registrato da BASF SE
© 2018 Fi-ve Impianti isolanti - powered by Più Internet srl - Privacy Policy - Info legali